Muffe e condense

La condensa è provocata dall'umidità relativa degli ambienti che, a contatto con una superficie fredda come ad esempio una parete non coibentata, passa dallo stato gassoso a quello liquido. Di conseguenza la parete risulterà umida e si creeranno quindi i presupposti favorevoli per:

  • la formazione di muffe o efflorescenze;
  • l'accelerazione dei processi degenerativi dei materiali come intonaci e pitture;
  • condizioni potenzialmente nocive per la salute delle persone.

La presenza e la formazione di condensa negli edifici è un aspetto inevitabile, che non può essere del tutto annullato. Si possono però creare condizioni favorevoli al suo corretto smaltimento o limitarne la quantità entro i limiti idonei al benessere abitativo.