Deterioramento del cemento armato

Il cemento armato è un conglomerato costituito da calcestruzzo con annegate all'interno delle barre in ferro, caratterizzato da elevate resistenze meccaniche e quindi largamente utilizzato nel settore delle costruzioni edili. Per quanto esso sia resistente e duraturo, rimane soggetto, come tutti i materiali da costruzione, ad effetti di degradamento dovuti all'esposizione agli agenti atmosferici, a movimenti strutturali o eventi eccezionali come scosse sismiche.

Il fattore di deterioramento più comune rimane tuttavia la formazione di ruggine sui ferri di armatura, causata dalla penetrazione dell'ossigeno (attraverso l'aria o l'umidità) fino alla superficie ferrosa dell'armatura. La formazione di ruggine aumenta il volume del ferro di armatura, dando vita a rigonfiamenti e distacchi del calcestruzzo, i quali "interrompono" la continuità strutturale dello stesso riducendone quindi la resistenza meccanica.