Acriflex Fybro e Oriplast Reflex - Reimpermeabilizzazione della guaina bituminosa

Acriflex Fybro e Oriplast Reflex - Reimpermeabilizzazione della guaina bituminosa

Nel video vengono illustrate le fasi di posa del sitema per il ripristino dell'impermeabilizzazione realizzata mediante rotoli di guaina bituminosa. L’intervento è stato realizzato sulla copertura piana continua di un capannone industriale e degli adiacenti uffici. La copertura, di ampiezza complessiva di poco meno di 2500 mq, era stata trattata più di 10 anni fa con un rivestimento in guaina bituminosa ardesiata, la quale era ben coesa al supporto ma presentava evidenti problematiche di deterioramento e quindi di infiltrazione d’acqua dei locali sottostanti. Per l’intervento è stato utilizzato il ciclo di ripristino per vecchie guaine bituminose Diasen.

La prima fase prevede l’applicazione del coadiuvante di adesione Eposint. Dopo aver miscelato il materiale mediante apposito trapano miscelatore, si è proceduto all’applicazione dello stesso su tutta la superficie, mediante air-less. Terminata l’applicazione dell’Eposint ed attesa la sua completa maturazione, si è proceduto con l’applicazione dell’impermeabilizzante liquido cementizio bi componente fibrorinforzato Acriflex Fybro.

Questo materiale, grazie alle fibre in polipropilene presente direttamente nella parte A, può essere applicato senza dover ricorrere all’utilizzo di reti di armatura in fibra di vetro. Per questo motivo il suo utilizzo risulta particolarmente indicato in caso di trattamenti di superfici non perfettamente regolari come appunto una guaina bituminosa ardesiata. Dopo aver accuratamente miscelato i due componenti mediante apposito trapano miscelatore, si è proceduto alla stesura del materiale mediante air-less. Ad avvenuta maturazione del primo strato di materiale, si è proceduto con la stesura del secondo ed ultimo strato di Acriflex Fybro, applicato sempre mediante air-less. Una volta che lo strato impermeabilizzante ha raggiunto la completa maturazione, è stato applicato il rivestimento protettivo ultrariflettente Oriplast Reflex.

Questo materiale è in grado di proteggere lo strato impermeabilizzante sottostante, e contemporaneamente di riflettere fino all’80% dei raggi solari, andando sensibilmente a ridurre lo shock termico a cui è sottoposta l’intera copertura, diminuendo quindi i movimenti dovuti alla dilatazione termica e riducendo sensibilmente i costi per la climatizzazione estiva dei locali sottostanti. Dopo aver mescolato il materiale mediante apposito trapano miscelatore, si è proceduto con l’applicazione del primo strato di materiale, steso mediante air-less. Ad avvenuta maturazione del primo strato di materiale, è stato steso il secondo ed ultimo strato applicato sempre mediante air-less.

Come evidenziato dal report termografico, l’applicazione del rivestimento ultra riflette Oriplast Reflex ha ridotto di 48°C la temperatura superficiale della superficie esposta della copertura, e di 12°C quella invece dell’intradosso degli ambiente sottostanti il supporto trattato.